Accedi al sito

Username *
Password *
Ricordami

Crea un account

I campi con (*) sono richiesti.
Nome *
Username *
Password *
Verifica pswd *
Email *
Verifica email *
Captcha *

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

A San Salvatore Telesino (Benevento), novembre 2012 alle ore 17.00, alla Pinacoteca Massimo RAO ANTEPRIMA PER LA STAMPA

LUNEDI 29 OTTOBRE 2012, ORE 12.- Il Comune di San Salvatore Telesino con l’Associazione Massimo Rao, presieduta da Renata Lombardo, da luogo all’apertura della pinacoteca pubblica Massimo Rao dedicata all’artista sannita, scomparso a soli 46 anni, quindici anni orsono. Interverranno all’inaugurazione l’assessore comunale  alla cultura Emilio Bove e Massimo Petrucci dell’associazione Massimo Rao.

La  pinacoteca, che ospiterà 65 opere di Massimo Rao, è  collocata all’interno di un edificio comunale nel centro storico di San Salvatore Telesino ed è divisa in quattro sale. Molti i  disegni  con oltre 50 opere su carta,( acquarelli, carboncini, matite, ecc); ma anche incisioni con svariate tecniche ( acquaforte, acquatinta, maniera nera, ecc), ed  alcuni dipinti ad olio, gentilmente concessi in comodato d’uso da Valentino Petrucci e Valentina Romen, nipote di Klaus Romen, compagno di vita e di lavoro di Massimo Rao. Le opere in esposizione sono relative alla produzione di Massimo Rao tra metà anni settanta ed inizi anni novanta. Tra i più originali artisti italiani del novecento, sperimentatore e rigoroso al contempo, il linguaggio figurativo di Massimo Rao, affinato con  lo studio degli antichi maestri, è popolato da soggetti misteriosi ed identificato da titoli enigmatici. Di lui il direttore del museo tedesco di Bad Frankenhausen, Gerd Lindner, ha detto nel 2004: «Capace di tanto con il bulino, considero soltanto Rembrandt.

Scrive nel testo critico in catalogo Rosaria Fabrizio: «Primo fra tutti i personaggi da lui immaginati ed in particolar modo i loro volti. Volti melanconici, dallo sguardo mesto, coscienti del destino dell’uomo … Ed infine lei, la protagonista indiscussa delle opere di Rao, sempre presente: la Luna». Tant’è che è stato spesso definito "Il pittore della luna".

Massimo Rao ha esposto in numerose istituzioni pubbliche e private in Italia ed all’estero. Nel 2004 il Panorama Museum di Bad Frankenhausen gli ha dedicato un’importante mostra monografica dal titolo "Animula, vagula, blandula", seguita nel 2007 da "Al di là del tempo" alla Galleria Civica di Bolzano.

Organizzazione e cura "Pinacoteca Massimo Rao": Associazione Massimo Rao

Allestimento: Valentina Romen

Catalogo: Edizioni Circus Identità Creative

info: Pinacoteca Massimo Rao, via Sant’Angelo 20 -San Salvatore Telesino (Benevento)

orario:

da lunedì a venerdì su prenotazione, sabato e domenica 10-13 e 17-20

Ingresso gratuito - visite guidate per gruppi e iniziative didattiche per le scuole a cura dell’Associazione Massimo Rao info: tel. ++39 0824 94 88 20

 www.massimorao.it 

ufficio stampa

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

  

 

 

Ti appassiona scrivere?

Ti interessano le nostre tematiche?
Contattaci 
 
 

Hai una startup innovativa

o un’impresa di successo?
Contattaci

Raccontaci il tuo successo

Hai raggiunto traguardi importanti?
Contattaci
Assodonna.it

AssoDonna ONP è nata nel 1995 per promuovere le Pari Opportunità di occupazione e l’imprenditoria femminile. Oggi ispira le donne verso le imprese, le start up innovative e la nuova economia.
I contenuti riguardano: lavoro e pari opportunità nell’economia del futuro, imprese, start up innovative e finanziamenti, interviste e storie di successo, notizie su cultura e innovazioni tecnologiche.