Accedi al sito

Username *
Password *
Ricordami

Crea un account

I campi con (*) sono richiesti.
Nome *
Username *
Password *
Verifica pswd *
Email *
Verifica email *
Captcha *

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Il destino nel nome: Luce, e tutta luminosa è stata la carriera di Angela Luce che, in una trionfale serata d’onore, evento voluto da tutta la città per festeggiare, al Teatro Mercadante, i suoi primi sessant’anni di carriera, è apparsa più che mai splendente avvolta nel lamé dorato e  vestita soprattutto della sua ancora fulgida bellezza.

Ad assistere al concerto, organizzato dalla sua biografa e addetta stampa Giovanna Castellano, con la collaborazione ed alla presenza dell’assessora alla Cultura Antonella Di Nocera, un parterre di amici, e che amici!: da Mastelloni a Simioli, Marina Confalone e Annamaria Ackermann, Lucia Cassini e Giacomo Rizzo, Maurizio Elettrico e Ciro Cacciola, Ermanno Corsie, Luigi  Necco,  Strabioli e Cristiano Malgioglio venuto da Roma per abbracciarla sul palco. Ed ancora tante altre presenze e tanti i messaggi prestigiosi che, insieme  con gli incessanti applausi del pubblico in un teatro tutto esaurito,,  hanno scaldato le mani gelate per l'emozione ed il cuore di questa formidabile donna di spettacolo che, a 74 anni orgogliosamente dichiarati , conserva una magnifica presenza scenica ed una voce che la maturità non ha sfocato, ma arricchito con l’esperienza.

Angela si è esibita senza risparmiarsi in un  ricco programma di brani della tradizione napoletana notori ed amatissimi, accompagnata al piano da Rino Tafuro ed al sax da un eccezionale Marco Zurzolo in gran vena. Trai suoi cavalli di battaglia la Bambenella  vivianea,  che l’archivio storico della canzone partenopea cita al top in ben  2 sue esecuzioni, e Ipocrisia; ma sorprendenti  sono stata  l’esecuzione in francese de La vie en rose e l’originale versione di  Malafemmena. E, non senza orgoglio, si  è concessa il lusso, a conclusione della serata, di un’interpretazione a cappella di O’sole mio.

 Attrice teatrale esordiente, a  soli 17 anni, con Edoardo che la prese senza bisogno di  provino, ha lavorato con  i grandissimi quali  Visconti, e Patroni Griffi, ma  tanto anche nel cinema, ben 80  film,  chiamata da  De Filippo,  Totò, Pasolini. Avati e Martone e gratificata da tanti premi e riconoscimenti.  E le, la napoletana verace con la quinta elementare, come racconta di sé , è anche autrice di un testo di poesie, edito da Guida nel 2008, “ Momenti di Luce” dal quale ha tratto alcuni brani offerti al pubblico.  Angela, vera ed ultima diva dell’ intramontabile ed internazionale  canzone napoletana, ha cantato nel suo stile con   con gli occhi e con la voce, come diceva di lei Edoardo, per la gioia di quanti la amano, praticamente tutti (napoletani e non solo).   

 

Ti appassiona scrivere?

Ti interessano le nostre tematiche?
Contattaci 
 
 

Hai una startup innovativa

o un’impresa di successo?
Contattaci

Raccontaci il tuo successo

Hai raggiunto traguardi importanti?
Contattaci
Assodonna.it

AssoDonna ONP è nata nel 1995 per promuovere le Pari Opportunità di occupazione e l’imprenditoria femminile. Oggi ispira le donne verso le imprese, le start up innovative e la nuova economia.
I contenuti riguardano: lavoro e pari opportunità nell’economia del futuro, imprese, start up innovative e finanziamenti, interviste e storie di successo, notizie su cultura e innovazioni tecnologiche.