Accedi al sito

Username *
Password *
Ricordami

Crea un account

I campi con (*) sono richiesti.
Nome *
Username *
Password *
Verifica pswd *
Email *
Verifica email *
Captcha *
Reload Captcha
Carla Delfino, fondatrice di Scappatopo

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Scappatopo, il repellente naturale per topi, che non nuoce né all'uomo, né all'ambiente.

Imprenditrici di successo. Intervista a Carla Delfino che, con la sua startup innovativa Scappatopo, ha creato un repellente naturale per topi, non nocivo per l'uomo né per l'ambiente e nuovo tra repellenti per topi.  Ecco come nasce  una buona idea, come trasformarla in un progetto, avviarla e fare una start-up di successo.

1) Come è nata la tua idea?

Nel 2012, dopo una chiacchierata con un amico, che cercava una soluzione eco-compatibile per evitare che i topi danneggiassero i cavi elettrici, scopro che sul mercato non c’è nulla, leggo che la normativa sta cambiando e capisco che c'è un’opportunità di business.

2) Quale il tuo background?

Con la Laurea in Storia dell’Arte a La Sapienza di Roma, frequento un Master in Fine Arts all’università SMU di Dallas. Poi, nel 1996, divento imprenditrice creando un’azienda che produce macchine per la verifica del denaro, che ha molto successo quando arriva l’Euro. Sono un’imprenditrice seriale, ho fondato 3 aziende, l’ultima è la Imperial Europe. Non ho mai smesso di studiare, sono quello che si dice un “topo di biblioteca”.

3) Cosa hai dovuto fare per realizzarla, a chi ti sei rivolta, chi ti ha aiutata?

Per fondare l’Imperial Europe, ho venduto una casa e mi sono presa 2 anni sabbatici per studiare tutta la letteratura scientifica che ho trovato sui topi e sulla repellenza. Ho viaggiato nel mondo per frequentare corsi di approfondimento e le biblioteche universitarie di Londra, Hong Kong, Parigi, Washington, oltre che d’Italia per imparare anche dalla storia e dalle tradizioni. Studio l’Antico Egitto, i Romani, i testi del ‘700 e dell’800, in Cina mi affascinano i rimedi tradizionali d’Oriente, in un viaggio in USA incontro i nativi americani e scopro che usano alcuni rimedi molto particolari, come l’urina dei coyote....
Capisco che la strada giusta è sfruttare le soluzioni che le piante hanno sviluppato per proteggersi dai parassiti. A quest’idea, poi, aggiungo le scoperte della bio-tecnologia più avanzate e anche, perchè no, la mia esperienza nell’anticontraffazione: come per le banconote, un sistema funziona quando tante soluzioni agiscono contemporaneamente. Sul tavolo di cucina, scrivo la formula di Scappatopo. Ecco perché ScappaTopo è così vincente, perchè è un mix di sostanze naturali. Ho anche inventato una parola nuova la Multi-repellenza, per descriverne gli effetti.

Carla Delfino. Fondatrice e Ceo di Scappatopo

4) I topi che tu metti in fuga dove vanno a finire?

E’ quello che mi chiedono spesso. In realtà gli studi più avanzati, ed anche la normativa europea, affermano che uccidendoli con i veleni, oltre che inquinare, ne aumentiamo il numero. Quindi la domanda è: i veleni sono efficaci? I topi sono gli esseri più adattabili che vivono su questo pianeta. Quando si mette un’esca avvelenata, il capo-colonia invia un topo-sentinella ad assaggiarla e la colonia monitora se la sentinella sopravvive.
Se la sentinella muore, i topi non mangiano più l’esca oppure ne mangiano piccoli pezzi ogni giorno, diventando resistenti al veleno, e la resistenza passa ai figli. Quindi in questo caso li abbiamo resi più forti, con i veleni che diventano anche il loro cibo preferito. Infine, se la colonia si sente minacciata dalle troppe morti, il capo-colonia impone la riproduzione straordinaria e le femmine, in poche settimane, partoriscono centinaia topi che non sarebbero nati, altrimenti. Questa è l’incredibile rivoluzione di ScappaTopo: la prevenzione e i mille usi che se ne possono fare. Dove si usa ScappaTopo i topi trovano ambienti in cui non possono vivere, quindi si spostano altrove e il loro numero nel medio periodo tende a decrescere naturalmente. Se non li uccidiamo, a poco a poco ne ridurremo il numero, l’aggressività e la resistenza. E con ScappaTopo, che li allontana attraverso un insieme di messaggi olfattivi per loro intollerabili, succede proprio questo.

5) Dobbiamo chiamare te per la disinfestazione dei nostri condomini?

Si certo, ed io vi segnalerò tutti i professionisti del settore che usano con grande soddisfazione ScappaTopo. Il nostro repellente non è un veleno, quindi chiunque lo può maneggiare e rendere la propria abitazione, il proprio ristorante, la propria auto “a prova di topo”.

6) Quali consigli puoi dare alle donne che intendono avviare una start-up?

Le donne possono fare tutto, se vogliono e se hanno risorse e competenza. Le donne non devono mai mollare, qualsiasi cosa facciano, devono persistere e non darsi mai per vinte. Sono le più brave, ma devono convincersene loro per prime. Alla fine, ne sono certa, riusciranno. Se fossi nata in un’altra epoca, con la passione che ho per gli oli essenziali, chissà magari sarei stata considerata una strega e forse avrei fatto una brutta fine.... Per fortuna viviamo nell’era dell’Acquario, il mio segno, l’era dello spirito e della creatività.

Scappatopo, il repellente che allontana i topi senza danneggiare l'ambiente

Ti appassiona scrivere?

Ti interessano le nostre tematiche?
Contattaci e scrivi per noi.

Hai una startup innovativa

o un’impresa di successo?
Contattaci e la promuoveremo.

Hai bucato il cielo di cristallo?

Sei al top della carriera?
Consentici di rallegrarci con te. Contattaci.

Assodonna

AssoDonna ONP è nata nel 1995 per promuovere le Pari Opportunità di occupazione e l’imprenditoria femminile. Oggi ispira le donne verso le imprese, le start up innovative e la nuova economia.
I contenuti riguardano: lavoro e pari opportunità nell’economia del futuro, imprese, start up innovative e finanziamenti, interviste e storie di successo, notizie su cultura e innovazioni tecnologiche.