Accedi al sito

Username *
Password *
Ricordami

Crea un account

I campi con (*) sono richiesti.
Nome *
Username *
Password *
Verifica pswd *
Email *
Verifica email *
Captcha *
Reload Captcha

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Per intensificare in modo significativo le sue attività di promozione dell’innovazione e dell’imprenditoria, l’Istituto europeo di innovazione e tecnologia (EIT) ha in programma la creazione, nel periodo 2014-2020, di altri sei poli di innovazione transfrontalieri, chiamati Knowledge and Innovation Communities (KICs), ovvero Comunità della conoscenza e dell’innovazione, o CIC. La Commissione europea, per permettere all’EIT di ampliare e consolidare lo sviluppo dei CIC esistenti che si occupano di cambiamenti climatici, energia sostenibile e tecnologie dell’informazione e della comunicazione, ha stanziato 2,8 miliardi di euro1 nel prossimo quadro finanziario.

Inoltre, la Commissione ha adottato oggi una proposta per l’agenda strategica per l’innovazione dell’EIT, che definisce il quadro delle azioni dell’Istituto nei prossimi anni. Con questa proposta la Commissione intende dare slancio alla creazione di 600 start-up nonché alla formazione di circa 25 000 studenti e 10 000 dottorandi in nuovi percorsi che coniughino studi scientifici di eccellente livello ed elementi imprenditoriali.

L’EIT riunisce esponenti eccellenti tra gli istituti di istruzione superiore, i centri di ricerca e il settore degli affari, per far fronte in modo innovativo alle principali sfide della società. La sua attività è complementare ad altre iniziative europee nell’ambito dell’educazione e della ricerca e sarà al centro del nuovo programma quadro per la ricerca e l’innovazione - Horizon 2020. La Commissione prevede di dividere la creazione dei nuovi CIC in due fasi.

Il primo gruppo, la cui creazione è prevista per il 2014, ruoterà intorno ai temi seguenti: innovazione per una vita sana e un invecchiamento attivo (miglioramento della qualità della vita e del benessere dei cittadini di tutte le età); alimentazione per il futuro (filiera alimentare sostenibile, dal produttore al consumatore); materie prime (esplorazione, estrazione, trasformazione, riciclaggio e sostituzione sostenibili di materie prime).

Il secondo gruppo di CIC, che sarà creato nel 2018, avrà invece i temi seguenti: industria manifatturiera ad alto valore aggiunto (sviluppo di processi di fabbricazione più competitivi, sostenibili e rispettosi dell’ambiente); società sicure intelligenti (colmare le lacune presenti in Europa in materia di sicurezza mediante lo sviluppo e l’utilizzo di soluzioni che prevedono l’impiego innovativo delle TIC); mobilità urbana (realizzazione di un sistema di mobilità urbana più ecologico, inclusivo, sicuro ed intelligente).
Questi temi sono stati individuati in base ai criteri stabiliti dalla Commissione in seguito ad una consultazione pubblica con la comunità dell’innovazione.

Per ulteriori informazioni

Sito web dell’EIT

Valutazione esterna dell’EIT

Risultati della consultazione pubblica aperta

Ti appassiona scrivere?

Ti interessano le nostre tematiche?
Contattaci e scrivi per noi.

Hai una startup innovativa

o un’impresa di successo?
Contattaci e la promuoveremo.

Hai bucato il cielo di cristallo?

Sei al top della carriera?
Consentici di rallegrarci con te. Contattaci.
Imprenditoria Femminile Assodonna.it

AssoDonna ONP è nata nel 1995 per promuovere le Pari Opportunità di occupazione e l’imprenditoria femminile. Oggi ispira le donne verso le imprese, le start up innovative e la nuova economia.
I contenuti riguardano: lavoro e pari opportunità nell’economia del futuro, imprese, start up innovative e finanziamenti, interviste e storie di successo, notizie su cultura e innovazioni tecnologiche.