Accedi al sito

Username *
Password *
Ricordami

Crea un account

I campi con (*) sono richiesti.
Nome *
Username *
Password *
Verifica pswd *
Email *
Verifica email *
Captcha *
Reload Captcha

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

I finanziamenti per le startup innovative ci sono, tutto sta ad acchiapparli!

Per le donne che vogliono aprire attività imprenditoriali i finanziamenti ci sono, purché si tratti di start up innovative. Arrivano i finanziamenti privati anche per le imprese innovative italiane da due fonti: i “Business Angel” e le aziende di Venture Capital. Ma chi sono questi investitori? E cosa stanno cercando?

Le Aziende di Venture capital mettono a disposizione finanziamenti per circa 600 mila euro per imprese innovative. I Business Angel stanno investendo somme che variano fra i 30 mila e i 500 mila euro nelle start-up più interessanti specialmente nei settori medici, meccanici e web, ma anche nei settori dove in genere le donne sono più presenti come quello alimentare e turistico. Circa 200 mila euro sono in arrivo. I finanziamenti indirizzati a questi settori sono tutti individuali, ovvero capitali propri di ex consulenti, manager e imprenditori che variano tra i 50 mila e i 500 mila euro per start up innovativa. Tutto ciò comporta anche alcuni problemi tra cui la scarsa trasparenza e l’alto rischio, infatti su dieci start up, la metà sparisce e una sola diventa di grande successo, le altre vanno avanti in maniera accettabile.

Queste cifre sono reali, basta guardare ai 71,2 milioni di euro investiti lo scorso anno; la buona notizia è che i finanziamenti per le start-up innovative dovrebbero aumentare ancora nel 2013. Nel 2011, i progetti che hanno potuto usufruire di finanziamenti sono stati 213. In un momento in cui è difficile e svantaggioso prendere soldi dalle banche, i capitali privati rappresentano la via verso la ripresa economica.

Per quanto riguarda l’early stage delle maggiori operazioni che hanno ricevuto finanziamenti dai venture capitalist, negli ultimi tre anni, troviamo: la Vertis con 14 operazioni, partecipata al 50% dal dipartimento per l’Innovazione della Presidenza del Consiglio; la Sici di Massimo Abbagnale e la Principia di Andrea Di Camillo con 13 aziende; l’Imi Fondi Chiusi di Davide Turco con 11, e altre per un totale di 97 aziende.

Parlando invece di Business Angel, tra i protagonisti troviamo i membri dell’ Italians Angels for Growth : Massimiliano Cagliero, finanziatore di Supermoney.eu, che ha già investito oltre un milione in 5 start-up, ed è disposto a investire 300 mila euro nei settori del web, applicazioni mobili, assicurazioni, medicale; Marco Biglino con 3 start-up interessato ai componenti auto; Marco Bicocchi Pichi con 5 start-up e 500 mila euro di finanziamenti disponibili per progetti su tecnologie biomediche, wireless e Internet; Gianluca Frigerio che sta cercando 3-5 start-up innovative e tecnologiche nel turismo; ed, infine, Gianni Pavesi il quale è interessato ad investire tra i 30 e i 500 mila euro nei settori alimentare, alberghiero, design e artistico. Altro personaggio di spicco tra i Business Angels è Gianluca Andena il quale investe circa 600 mila euro a impresa innovativa, ma sempre in collaborazione con altri. Attualmente co-finanzia cinque start-up tra cui Bookrepublic e Klikkapromo

La conversione in legge del decreto Passera dovrebbe permettere di migliorare il problema della trasparenza su finanziamenti e capitali privati e favorire lo sviluppo di start-up innovative più sicure, come avviene in Germania. Ma è fondamentale anche iniziare a valorizzare le risorse umane, adottando la meritocrazia come concetto base di ogni attività. Come sostiene l’economista Ceccarelli, i presupposti per l’Italia e per l’Europa di tornare a crescere ci sono tutti; i valori su cui è basata l’Europa sono abbastanza forti da rimetterla in carreggiata e tornare ad essere al centro dell’economia mondiale.

 

Ti appassiona scrivere?

Ti interessano le nostre tematiche?
Contattaci e scrivi per noi.

Hai una startup innovativa

o un’impresa di successo?
Contattaci e la promuoveremo.

Hai bucato il cielo di cristallo?

Sei al top della carriera?
Consentici di rallegrarci con te. Contattaci.
Imprenditoria Femminile Assodonna.it

AssoDonna ONP è nata nel 1995 per promuovere le Pari Opportunità di occupazione e l’imprenditoria femminile. Oggi ispira le donne verso le imprese, le start up innovative e la nuova economia.
I contenuti riguardano: lavoro e pari opportunità nell’economia del futuro, imprese, start up innovative e finanziamenti, interviste e storie di successo, notizie su cultura e innovazioni tecnologiche.