Accedi al sito

Username *
Password *
Ricordami

Crea un account

I campi con (*) sono richiesti.
Nome *
Username *
Password *
Verifica pswd *
Email *
Verifica email *
Captcha *
Reload Captcha

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Fondazione dell'Associazione Non Profit

Assodonna è un’associazione femminile nazionale non profit nata nel 1995 per promuovere le pari opportunità di occupazione. È' stata fondata a Napoli, da Teresa Valerio, con il supporto di Gianna Di Pierdomenico, docente di geografia e Gabriella Valerio, entusiasta studentessa ventenne, la prima delle numerose giovani, studentesse, diplomate e laureate, che aderiranno all’Associazione. Lo scopo è di promuovere la parità di genere nel lavoro, nell’impresa e nelle professioni e orientare le giovani verso un migliore inserimento lavorativo e imprenditoriale.

Assodonna è stata tra le prime associazioni femminili a parlare di pari opportunità e in Campania ha fatto da apripista agli organismi regionali di parità che sono nati soltanto l’anno successivo (1996).

Assodonna è presentata al pubblico a Napoli, in occasione di Euripe ’95, manifestazione per l’orientamento agli studi, che prevedeva un afflusso di oltre 30.000 visitatori. Con l’aiuto di volontarie e un investimento personale, Teresa Valerio acquista uno stand e sponsorizza Euripe ’95 in nome di Assodonna, inserendone il logo insieme con quello di imprese, banche, Il Sole 24ore e altri notevoli Enti e Istituzioni. Questo sarà l’inizio di tutte le future attività. 

Attività e progetti per l'imprenditoria femminile

Dal 1995 in poi Assodonna si è occupata di imprenditoria femminile, di agevolazioni all’imprenditoria femminile, di contributi a fondo perduto per le le imprese femminili e di Legge 215 denominata anche Legge per le Azioni positive. Le Azioni positive della Legge 215 erano quelle azioni temporanee che avrebbero dovuto mettere le donne alla pari con gli uomini e avrebbero dovuto essere sospese, non appena fosse stata raggiunta questa parità. La legge ha fatto il suo tempo, non è più finanziata e pertanto oggi non ha più senso parlare di Legge 215; tuttavia, benché siano stati realizzati vari Progetti con la Legge 215, per l’affermazione delle pari opportunità, la strada è ancora lunga e sono ora necessarie altre azioni per cambiare la cultura. 

Assodonna ha attuato negli anni molteplici attività di progettazione, realizzazione d’interventi formativi, ricerche e iniziative comunitarie transnazionali. Per il Progetto Donne per l’Europa e la Carta dei diritti fondamentali, realizzato nel 2002, ha ricevuto anche un Premio dal Presidente della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi. Il progetto ha prodotto una Ricerca sulla Carta dei Diritti fondamentali dell’Unione Europea.

La Ricerca ha dimostrato come solo 10 donne titolari, su 62 componenti della Convenzione, abbiano partecipato ai lavori della Carta e queste, indipendentemente dalla propria cultura e benché appartenenti a partiti diversi, lingue diverse, paesi diversi, tutte insieme hanno saputo trovare l’accordo per la definizione delle proposte sulle pari opportunità da inserire nella Carta dei Diritti Fondamentali dell'U.E

Il progetto ha visto anche un Premio sull’Idea d’Europa. Un concorso aperto agli Istituti scolastici superiori della Campania per promuovere, oltre alla conoscenza della Carta dei diritti, l’utilizzo delle nuove tecnologie e la cultura del  multilinguismo, con la presentazione su grande schermo di 14 lavori digitali e multimediali, premiati con corsi gratuiti di lingue europee e libri di narrativa,

La giornata dell’evento è stata anche arricchita da una performance teatrale, basata sulla personalizzazione di principi e valori espressi nella Carta dei diritti e recitata in dialetto napoletano da ragazzi e ragazze  della Scuola Media Statale Manzoni – Alfieri di Torre Annunziata, con l’accompagnamento musicale del quartetto di giovani violiniste “ Le Archetipe” e infine un annullo filatelico delle Poste italiane, ideato per coinvolgere più ampiamente la cittadinanza e storicizzare l’evento.

Circa l’annullo filatelico, le Poste italiane hanno in seguito comunicato che, dopo 4 giorni, già oltre 400 collezionisti avevano richiesto l’annullo e richieste stavano arrivando anche dall’estero. Il piastrino è rimasto a disposizione dei collezionisti per 60 giorni dall’evento e attualmente si trova presso il Museo storico delle Poste e Telecomunicazioni di Roma, dove il bollo dell’annullo è oggetto da collezione. 

Infine un piccolo Notebook, edito da Assodonna, contenente un Abstract della  Carta dei diritti fondamentali, reso prezioso  dall’annullo filatelico, è stato offerto in dono ai partecipanti.

Assodonna ha organizzato anche altre manifestazioni ritenute di grande interesse, da Enti locali e nazionali, che hanno concesso numerosi Patrocini, e da Media di tutta Italia che hanno realizzato numerosi servizi, come dimostra l’ampia Rassegna stampa raccolta. Migliaia di donne si sono rivolte ad Assodonna per la propria crescita personale, professionale e imprenditoriale.

Il sito web tra i primi siti delle associazioni femminili

Assodonna è stata una delle prime associazioni femminili in Italia a dotarsi di un sito web per la comunicazione e a lanciare sul web le tematiche delle pari opportunità.

Ha rinnovato logo e sito web nel 2004 e poi nel 2007. Il portale, recensito da tutti i principali motori di ricerca e da prestigiosi quotidiani, è stato tra i siti eccellenti di Italian Web Awards 2004/2005 per eleganza grafica, navigabilità e qualità dei contenuti. Per molti anni ha vantato un rapporto  medio di visitatori pagine viste: 1 a 7 e un Google page Rank: 5. Nel 2010  è stata trasferita a Roma la sede legale ed è stato creato un nuovo sito, che purtroppo è rimasto sul web più o meno abbandonato, in quanto sono state sospese le attività progettuali e il trasferimento  di sede nella capitale ha portato la presidente verso nuovi interessi e progetti sulla rigenerazione sostenibile.  

Dal settembre 2017, tuttavia, nella consapevolezza che il mondo delle donne non abbia ancora raggiunto l'armonico equilibrio tra i sessi,  Assodonna ha ristrutturato il suo vecchio portale web (Chi è Assodonna oggi), e aggiornato con nuovi contenuti diretti a nuovi target di utenza, nuovi ambiziosi obiettivi e rivolto a donne verso l’innovazione.  

 

Profilo di Teresa Valerio

Fondatrice e Presidente di Assodonna si è laureata in Lingue e Letterature germaniche a Napoli e ha ampliato e perfezionato gli studi in altre discipline in Olanda, Regno Unito e Stati Uniti. Docente ordinaria di Lingue ha lasciato presto l'insegnamento, con dimissioni volontarie, per dedicarsi ad altre attività. 
Si è occupata di finanza, consulenza alle imprese, sviluppo locale, parità di genere, consulenza e assistenza all'imprenditoria femminile e rigenerazione sostenibile. Proveniente da Pescara, Teresa  Valerio ha vissuto a lungo a Napoli e attualmente vive e lavora a Roma.

Ti appassiona scrivere?

Ti interessano le nostre tematiche?
Contattaci e scrivi per noi.

Hai una startup innovativa

o un’impresa di successo?
Contattaci e la promuoveremo.

Hai bucato il cielo di cristallo?

Sei al top della carriera?
Consentici di rallegrarci con te. Contattaci.
Imprenditoria Femminile Assodonna.it

AssoDonna ONP è nata nel 1995 per promuovere le Pari Opportunità di occupazione e l’imprenditoria femminile. Oggi ispira le donne verso le imprese, le start up innovative e la nuova economia.
I contenuti riguardano: lavoro e pari opportunità nell’economia del futuro, imprese, start up innovative e finanziamenti, interviste e storie di successo, notizie su cultura e innovazioni tecnologiche.